Home : Termini hardware : Definizione di memoria non volatile

Memoria non volatile

La memoria non volatile (NVM) è un tipo di memoria che conserva i dati memorizzati dopo lo spegnimento. diversamente da memoria volatile, non richiede una carica elettrica per mantenere lo stato di conservazione. Solo leggere e scrivere data alla memoria non volatile richiede energia.

Dispositivi di memoria, ad esempio HDD e SSD, utilizzare la memoria non volatile poiché devono conservare i propri dati quando il dispositivo host è spento. Dischi rigidi (HDD) memorizzano i dati magneticamente, mentre (dischi flash | memoria flash) (SSD) memorizzano i dati utilizzando le celle di memoria in circuiti integrati. Entrambi possono mantenere il proprio stato di archiviazione per diversi anni senza alimentazione.

Di seguito sono elencati esempi di memoria non volatile:

  1. Disco rigido (DISCO FISSO)
  2. Disco a stato solido (SSD)
  3. Flash drive (Portachiavi USB)
  4. Supporti ottici (CD, DVD, ecc.)
  5. Memoria di sola lettura (ROM)

Poiché la maggior parte dei dispositivi di archiviazione deve conservare i dati senza alimentazione, la memoria non volatile è molto più comune della memoria volatile. Nei computer, la memoria volatile è utilizzata principalmente per RAM e temporaneo nascondiglio Conservazione.

TechLib - Il dizionario per computer Tech Lib

Questa pagina contiene una definizione tecnica di memoria non volatile. Spiega nella terminologia informatica ciò che significa Memoria non volatile ed è uno dei tanti termini hardware nel dizionario TechLib.

Tutte le definizioni sul sito Web TechLib sono scritte per essere tecnicamente accurate ma anche di facile comprensione. Se ritieni che questa definizione di memoria non volatile sia utile, puoi fare riferimento utilizzando i link di citazione sopra.